Kcard

Santa Maria di Leuca

È sufficiente conoscere l’etimologia del nome della località di Santa Maria di Leuca per liberare subito la mente: l’immaginazione non fatica a disegnare in un attimo una città bianca, luminosa, luccicante. La pietra leccese che impreziosisce gli edifici, il sole che splende instancabile, il mare che brilla. Il nome “Leuca” venne attribuito dagli antichi marinai greci che provenivano dall'oriente, perché vedevano questo posto illuminato dal sole e perciò leukos, che significa bianco. Il resto del nome trae origine secondo la tradizione dallo sbarco di S. Pietro dalla Palestina: da numerose testimonianze è emerso che proprio qui abbia incominciato il suo processo di evangelizzazione, cambiando anche il nome della cittadina e dedicandola alla Vergine. Il nome con cui spesso viene anche associata questa città di luce è “De finibus terrae”, proprio perché una volta arrivati si può immaginare la propaggine più meridionale tra i vertici ideali del Salento, insieme a Taranto e a Pilone.

Santa Maria di Leuca è un centro balneare e peschereccio che sorge nell'insenatura tra Punta Ristola e Punta Meliso, in una magica posizione dove da sempre si crede che il Mare Adriatico e il Mar Ionio si incontrano. In realtà questa rimane una credenza e non c’è niente di più sbagliato, infatti da tutte le cartine nautiche e dagli accordi internazionali il Mar Jonio e il Mar Adriatico di incontrano ufficialmente a Punta Palascia nei Pressi di Otranto.

Perla dell'estremo lembo d’Italia, si adagia in un tratto di costa alternato da scogliere e piccole calette di sabbia. Le numerose grotte sono di grande interesse storico e naturalistico e i fondali marini sono un vero e proprio paradiso per il turismo subacqueo. Le numerose calette della costa sono quasi tutti raggiungibili in barca e i manufatti ritrovati hanno testimoniato la presenza umana fin dal Paleolitico.

Comprende anche un affascinante entroterra prodigo di storia e cultura, di paesaggi splendidi da ammirare, di sontuose e colorate ville ottocentesche che degradano verso il lungomare. Ville eclettiche di stampo moresco, liberty e pompeiano, che si affacciano sul mare e volute secondo una vocazione turistica nobiliare risalente agli inizi del XIX secolo.

Una scalinata, da cui ammirare un panorama di infinita bellezza, composta da 184 gradini e che collega il Santuario di Santa Maria di Leuca al sottostante porto facendo da cornice all’Acquedotto Pugliese che sfocia in mare. Lungo la scalinata una grande cascata d’acqua celebra proprio l’Acquedotto. La sua costruzione fu intrapresa nel 1906 ma, con lo scoppio della prima guerra mondiale, i lavoro dovettero fermarsi, così i cantieri si riaprirono diversi anni dopo e si giunse a Leuca soltanto nel 1939. La Cascata monumentale dell’Acquedotto è lunga 120 metri e porta mille litri al secondo verso il mare. È stata eccezionalmente attivata diverse volte negli ultimi sessant’anni. Solitamente, però, resta chiusa, in favore di una cascata molto più piccola che è una sorta di fontana alla base della struttura, un “richiamo” dell’originale. La colonna dal capitello corinzio fu eretta nel 1694 ed indica il luogo in cui Pietro avrebbe cominciato la sua evangelizzazione dell’Europa, mentre una croce in pietra ricorda il pellegrinaggio giubilare del 1900. Il Santuario, pur essendo la versione attuale di base settecentesca, è stato in precedenza più volte distrutto dai turchi nei secoli precedenti e secondo la tradizione la versione originale era molto antica tanto da essere consacrata per la prima volta da Pietro in persona.

KCARD non è una semplice tessera ma la chiave del Salento per dormire, mangiare, divertirsi e dedicarsi al proprio benessere con l’App. geolocalizzata contenente le informazioni su dove andare Scarica l’App. .

Minor tempo nella ricerca dei bisogni
Sconti da un minimo del 16% in tutte le strutture del network
PACCHETTI PROMOZIONALI ESCLUSIVI PER I TURISTI KCARD
TOUR TEMATICI DEL SALENTO
APP. CARD SCARICABILE CON GEOLOCALIZZAZIONE DELLE STRUTTURE DEL NETWORK
CONOSCENZA DELLE REALTÀ LOCALI
BLOG
Animazione e condivisione Social

KCARD sarà attiva presso il network di strutture ed esercenti aderenti al progetto, attento a soddisfare i 4 momenti di una piacevole vacanza:

DORMO

MANGIO

MI DIVERTO

PRODOTTI/SERVIZI

Un network ampio e composto da tante realtà: alberghi, hotel, agriturismi, campeggi, b&b, case vacanza, ristoranti, cascine e trattorie, pizza-taxi, bar, centri balneari, discoteche, locali, noleggio barche e scooter d’acqua, noleggio auto, bici, scooter, pulmino, gite ed escursioni, negozi di varie categorie merceologiche (dall’abbigliamento ai souvenir), centri sportivi, spa e centri benessere, parrucchiere ed estetiste, tatuaggi, intrattenimento da spiaggia e animazione, taxi, spesa a casa, stanze informatizzate, lavanderie, ludoteche, baby-sitter (mini-club), dog-sitting.

 

KCARD è nominale e abbinabile solo ad una persona, che potrà utilizzarla per un massimo di 4 persone.

Ritira la KCARD omaggio presso gli hotel e le strutture di soggiorno che hanno aderito all’offerta.

Acquista KCARD online o presso i rivenditori disponibili.